Subscribe via RSS

“ Le ricette di mamma” il primo contest della rivista enogastronomica Papageno.

La rivista di enogastronomia dell’Alpe Adria, Papageno, ha indetto il suo primo contest “Le Ricette di Mammà”.
Il contest prende spunto dall’ultimo libro pubblicato della serie “Le raccolte del gusto di Papageno”, ed. Bacco Arianna 2011, scritto da Pasquale Riccitelli, grande appassionato di cucina .Riccitelli raccoglie in questo libro con semplicità, gusto e rispetto della tradizione le ricette che sua madre era solita preparare nei giorni di festa vivendo il gesto del “mettere a tavola”, come un gesto d’amore.
Con queste parole Riccitelli conclude la sua presentazione al libro: “L’intento che anima la pubblicazione di queste “vecchie e care” ricette è quello di sensibilizzare tutti coloro che amano la buona cucina e le tradizioni legate alla casa, al fine di trasmetterle ai nostri figli che sappiano valorizzare i sapori e i profumi dei buoni prodotti delle terre natie, mantenendo sempre viva l’arte culinaria popolare delle nostre regioni e rafforzando in tal modo le nostre radici.”
Anch’io sono molto legata alle tradizioni e quando mi hanno proposto di partecipare a questo contest ho accettato con molto piacere ed ho condiviso la notizia con tutti i miei lettori.

Ogni partecipante riceverà via mail una ricetta tratta dal libro “Le Ricette di Mammà” da reinterpretare a suo piacimento, secondo le indicazioni da regolamento ed i vincitori avranno la possibilità di partecipare ad una serata-evento dove cucineranno la loro ricetta, oltre a ricevere altri premi.

Il contest è rivolto esclusivamente a chi ha blog o un sito internet.

Ogni partecipante riceverà via mail una ricetta tratta dal libro “Le Ricette di Mammà” da reinterpretare a suo piacimento, secondo le indicazioni da regolamento ed i vincitori avranno la possibilità di partecipare ad una serata-evento dove cucineranno la loro ricetta, oltre a ricevere altri premi.
Il contest è rivolto esclusivamente a chi ha blog o un sito internet.

Il regolamento lo potete scaricare qui:
Regolamento_CONTEST_LE_RICETTE_DI_MAMMA’

Cuore di mascarpone e caffè

Cosa c’è di meglio quando fuori piove e si è costretti a tenere i piccoli in casa per via di tosse e raffreddore molto forti??
Ma si pasticcia, naturalmente!!
 
Lo scorso lunedì io e la mia bambina (più lei che io) abbiamo realizzato, per l’onomastico di mio marito, questa semplicissima e tenerissima torta.
Dolce assolutamente a forma di cuore, perché tutto quello che realizza mia figlia deve essere a cuore, a fiore, a farfalla e se possibile tutto colorato.
Certo niente colore rosa questa volta, ma questo morbido cuore al caffè e mascarpone è stata una dolce coccola da aggiungere a quella realizzata dalle dolci manine della nostra bimbetta di 4 anni.
Insieme abbiamo voluto intagliare un secondo cuore nel dolce, per dire “il mio nel tuo“!
 
E con proprio con questo cuore approfitto per fare gli auguri ad una carissima amica ed al suo piccolino che oggi compiono gli anni insieme!!!
Sto parlando di Francesca Aria, in molti, anzi in tantissimi, conoscerete il suo blog e le meraviglie che prepara.
A te amica mia, gentile come poche, dalla dolcezza infinita e con un cuore grandissimo, auguro tutta la felicità di questo mondo!!
 

Cuore intagliato con coppapasta Guardini

Cuore al mascarpone e caffè
Dosi per uno stampo a cuore Guardini
- 300 g di farina 00
- 100 g di maizena
- 3 uova
- 150 g di zucchero
- 1/2 bicchiere di olio di semi
- 1 bustina di vanillina
- 1 bustina di lievito per dolci
- 250 g di mascarpone
- 1 tazzina di caffè ristretto
- Latte quanto basta
- un pizzico di sale

- Battere bene le uova con lo zucchero e la vanillina, addizionare il mascarpone e continuare a battere finché il tutto monta, quindi aggiungere l’olio a filo ancora mentre batte.
- Addizionare, un cucchiaio alla volta le farine miscelate con il lievito, la vanillina ed il pizzico di sale, alternando con il latte. Dovrete ottenere un composto morbido e cremoso.
- Per ultimo aromatizzare con il caffè
- Versare l’impasto nella tortiera ben imburrata ed infarinata ed infornare a 170°C per 45-50 minuti (è un dolce lento nella cottura, attenzione alla prova stecchino).

Ad ognuno il suo bocciolo …. con broccoli, scamorza e pistacchi

Una versione monoporzione della torta di rose, per regalare ad ognuno il suo bocciolo.
L’impasto è soffice, a base di farina di mais e semi di girasole; all’interno un morbido ripieno di broccolo e filante scamorza, arricchito da saporite acciughe e croccanti pistacchi.
Un trittico che ben si è sposato con l’impasto lievitato e che abbiamo pensato di servire sopra una morbida e speziata crema di pomodoro.



Ingredienti per 10 boccioli:
70g preparato per pane al mais e semi di girasole Molino Rossetto
100g farina 0
140g farina manitoba
2 cucch strutto
1 uovo
1 cucch.no miele
20g lievito di birra secco
2 cucch fiocchi di patate
acqua calda
sale
Per la farcia:
1kg broccolo siciliano
30g pistacchi sgusciati non salati
225g treccione affumicato
3 acciughe in olio al peperoncino
sale, pepe nero
120g polpa di pomodoro 
coriandolo

Setacciare le farine con il lievito secco, poi unire i fiocchi di patate e mescolare bene; aggiungere il miele, lo strutto ammorbidito e l’uovo quindi impastare aiutandosi con l’acqua calda.
Lasciare lievitare il panetto circa 10 ore in un ambiente umido.
Nel frattempo mondare e lessare il broccolo siciliano, grattuggiare il formaggio e tritare grossolanamente i pistacchi.. 
Rilavorare la pasta e stenderla a rettangolo, distribuire su tutta la superficie il broccolo condito con sale e pepe, poi le acciughe sminuzzate, i pistacchi ed infine il formaggio; arrotolare sigillando lungo il lato più lungo.
Tagliare lo strudel in 10 fette e metterle nello stampo da muffin, lasciandole lievitare per almeno 1 ora e mezza.
Cuocere i boccioli di pane in forno con funzione ventilata a 170° per circa 50 minuti, di cui i primi 20 nel ripiano più basso.
Scaldare la polpa di pomodoro in un pentolino, aromatizzandola con il coriandolo; disporla sul fondo del piatto e servirvi i boccioli.